Alimenti Afrodisiaci

I cibi dell’amore

Il termine afrodisiaco, deriva da Afrodite (dea dell’amore) e comprende tutte quelle sostanze come bibite, cibo, odori, erbe, spezie, ecc. che favoriscono lo stimolo sessuale.

È soprattutto in Francia, che si stabiliscono e si affinano le regole della cuisine d’amour o dei pousse l’amour, cocktail non molto alcolici.

Secondo la scienza medica, esiste soltanto un rapporto indiretto fra il cibo e il desiderio sessuale.

Resta il fatto che una cena ben servita a base dei giusti ingredienti rappresenta un aiuto innegabile allo sviluppo della sessualità e dell’ardore sessuale. Immaginazione, complicità e gioco. Sono questi i presupposti su cui si basa il potere afrodisiaco di certi cibi. Che siano credenze o meno, non si può negare che alcuni cibi abbiano un’azione stimolante più di altri.

Secondo i Nutrizionisti la cattiva qualità del sesso è in stretto rapporto con un’alimentazione errata. Pertanto un’alimentazione equilibrata è alla base di un buon rapporto sessuale.

Ma se teniamo conto dell’eccitazione olfattiva, dell’effetto disinibente e di quello nutriente, quella mediterranea può dirsi la “dieta dell’amore”.

Evitate Cene ricche di cibi grassi, fritture e quant’altro, annaffiate da molto vino, necessitano di lunghi sforzi digestivi e facilitano la sonnolenza, lasciando poche energie per altre attività, pur se piacevoli.

Sconsigliate le abbuffate, i Sughi pronti o le Salse complicate, i Dolci con crema o molto elaborati, più di 1 bicchiere di Vino (le prestazioni maschili precipitano), i Superalcolici, la Birra (addormenta), i Cetrioli, la Lattuga, il Melone, le Zucche. Cibi in scatola, Selvaggina, Carni rosse, Formaggi. Pasta col Pesto e Mele cotte hanno invece proprietà sedative. Non esagerare con bevande eccitanti come Tè, Caffè, Ginseng.

Desiderare mangiando

Per mangiare bisogna vedere, annusare, toccare, introdurre in bocca, leccare, masticare, ingoiare. Durante queste fasi si riproduce l’atto sessuale: l’accesso, il circondare con la lingua, la capacità di muovere i denti per permettere la diffusione del gusto, la voglia di riempire, di essere appagati in tutti i sensi.

Mangiate guardandoVi negli occhi, con gesti lenti e sicuri, imboccate, fate assaggiare, degustate un vino particolarmente piacevole.

Alcune delle simbologie sessuali: della lingua, dell’introdurre, del leccare le labbra, del mettere dentro il boccone, dell’accarezzare il bicchiere, del modo di tenerlo, lanciano messaggi, sono capaci di accendere il desiderio proprio per la loro simbologia imitativa.

Create l’ambiente con gli odori giusti, il nostro senso della percezione sessuale è l’olfatto.

ALIMENTI AFRODISIACI

Prima regola, cercate di sapere se possibile, cosa non piace al vostro partner, o se ha delle allergie od intolleranze alimentari, sarebbe imbarazzante e poco afrodisiaco preparare una pietanza che non piace.

  • Carne: Fagiano, Piccione, Struzzo, Cosce di Rana.
  • Pesce: Preferibilmente crudo o marinato (sushi) (toccasana per la libido femminile) tra cui: Ostriche (ricordano l’organo sessuale femminile), Crostacei (aragoste, gamberi, granchi), Frutti di mare, caviale, uova di tutti i pesci, pinne di pescecane, e acciughe.
  • Le Ostriche sono famosissime per le loro virtù afrodisiache grazie ai sali minerali che contengono calcio e zinco, minerali molto preziosi per fare l’amore ed essenziali per la formazione degli spermatozoi, e soprattutto al glicogeno, elemento fondamentale per la contrazione muscolare.
    Si narra che a un uomo fu consigliato di mangiarne una dozzina per incrementare la sua potenza sessuale. Egli seguì subito il suggerimento e quando gli chiesero, se le ostriche avessero funzionato, rispose: “ Non proprio, ne ho mangiato una dozzina ma soltanto dieci hanno funzionato!
  • Il Gambero, il Caviale o Uova dei Pesci. Anch’esso ricco di zinco essenziale per la formazione degli spermatozoi.
  • Verdure: Fra tutti il Tartufo, e poi Ceci, Fave, Cipolle, Porri, Cavoli, Melanzane, Pomodori, Mais, Frumento, Crusca, ecc.
  • Frutta: Castagne, Pinoli, Mandorle (l’odore è irresistibile per le donne), Nocciole, Fichi secchi, Fragole, Melograno, ecc.
  • Spezie: Fra tutte il Peperoncino (stimola il rilascio d’endorfine, capaci di contrastare le inibizioni, aumenta l’afflusso di sangue agli organi genitali), la pietanza dovrà essere appena piccante, il sapore molto piccante, è più piacevole per l’uomo. A seguire: Aglio (ricordava gli odori emanati dal corpo dopo l’attività sessuale), Anice, Basilico, Cannella, Chili, Chiodi di garofano, Coriandolo, Curry, Ginger, Menta, Noce moscata, Origano, Pepe, Peperoncino, Prezzemolo, Rafano, Salvia, Senape, Timo, Vaniglia, Verbena, Zafferano, Zenzero.
  • Dolci: Cioccolato il “cibo dell’amore”, contiene rilevante quantità di feniletilamina, una sostanza simile alle anfetamine, che si sviluppa nell’organismo quando si è innamorati, ovviamente stiamo parlando di quello buono, l’extra fondente. Servitelo in piccole quantità, perché sazia la “fame” della donna. Liquirizia (blando eccitante).
  • Bevande: Se servite da sole come aperitivi accompagnate da tartine, allora sbizzarritevi, con frullati di frutta, spezie, guarnizioni ed alcool. Ma se dovessero accompagnare una cena, allora fra tutti, il Vino: aiuta a rilassarsi e predispone ad una serata romantica. A dosi ragionevoli rende meno inibiti, il che non guasta in certe situazioni. Attenti però a non esagerare, un bicchiere rovinerà tutto. Lo Champagne le sue tante bollicine hanno la capacità di rendere più spumeggiante l’incontro.

Ecco un menu afrodisiaco

Ostriche o Gamberi crudi
Sedano al peperoncino
Tartine di Caviale e Champagne
Cioccolato Fondente

Piccole Porzioni, molto spezziate, dovete rimanere con la “fame”. Vietato Fumare (è appagante, non fa fluire il sangue agli organi genitali e dà cattivo alito), riservatela per il dopo, la sigaretta.

Dr Giuseppe Geraci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *